GRID VIEW LIST VIEW

Che cos’è il perdono

“Il perdono” è una parola che non va mai aggettivata, non si dà, non si riceve, non è nemmeno un’azione che si può fare una tantum, oppure saltuariamente. Il perdono, è una condizione mentale, che come tutte le cose, deve avere una adeguata preparazione, se si vuole utilizzare al meglio. Non si può attendere che l’azione mentale, sia affidata alla fatalità, o all’improvvisazione, perché se il perdono non è di “casa”, non si può pretendere né di riconoscerlo, né capire se si abbia avuto il risultato che ci si attendeva. Anche fosse, a cosa servirebbe, perdonare una volta, e cento no. Non avrebbe nessun senso. La mente preparata, e disposta al perdono, non fa una cernita delle persone, o cose da perdonare, lo fa e basta, estende l’azione dal padre, e dalla madre, fino agli abitanti dall’altro capo del mondo, dalle escursioni termiche, agli odori, al luogo dove si trova in ogni istante della sua vita. Nel testo sono ampliamente argomentati, ogni possibile forma di perdono. Attende solo la tua responsabilità. Read more…

La mente scopre se stessa

La mente è il contenitore più capiente ed elastico che possa esistere. Riesci a metterci dentro tutti ciò che vuoi, (dritto, e rovescio di ogni cosa), ma ti trovi nell’impossibilità di poter catalogare tutto il materiale la medesima cosa o problematica, senza tirare in ballo segmenti non inerenti con i precedenti. Così, disposti nella mente creano un rumore assordante, difficilissimo da sopportare, se non si sa come farlo tacere. Quest’atmosfera non giova alla tua vita quotidiana. Una mente confusa è continuamente in balia della pazzia, una mente sana né è immune. Il silenzio della mente, non si ottiene allontanandosi dai rumori, ma facendo tacere le controversie che il tuo sapere ha inserito in essa. In una mente sana “la goccia cinese” non la scalfisce minimamente, mentre in una divisa tra “male e bene”, da fastidio anche il semplice battito d’ali di una farfalla. UNA MENTE SANA PARTORISCE, QUELLA DIVISA ABORTISCE. Read more…